Salice bianco (Salix alba) (selghèr, seghèr, saèz)

Categoria: 
Albero tipologia

• Famiglia: Salicacee
• Altezza: Alto sino a 25 m; di modesta longevità può tuttavia superare il secolo di vita. Accrescimento assai rapido.
• Foglie: Foglie a lamina lanceolato-acuminata, seghettata, verde-cinereo e lucida sul lato superiore, più chiara e ricoperta di fine peluria su quello inferiore.
• Chioma e fusto: Tronco dritto e slanciato; rami lunghi, flessibili, ascendenti; chioma ampia, di profilo ovato, di media densità e di colore cinereo. Corteccia grigio-bruna, screpolata con l’età.
• Fiori: Fiori riuniti in infiorescenze ad amento, lunghe e morbide; quelle maschili di colore gialle, verdi quelle femminili. Specie a sessi separati.
• Frutti: I frutti sono piccole capsule che a maturazione liberano i semi provvisti di un ciuffo piumoso.
• Areale: Specie ampiamente diffusa in tutta l’Europa centro-meridionale, nell’Asia centro-occidentale e nell’Africa settentrionale. In Italia è frequente in tutta la penisola. Molto diffuso nella pianura veneta, sia in ambiente agrario, dove viene coltivata la tipica forma a capitozza bassa, che lungo i corsi fluviali.
• Ecologia
Terreno: Predilige suoli leggeri, freschi e umosi, umidi; tollera periodici e prolungati allagamenti. E’ ampiamente diffuso in ambiente di sponda e in terreni alluvionali, sabbiosi, limosi o argillosi.

 

Schede in cui la specie è presente:   11   50   54   162